Prima assemblea pubblica del movimento NUDM
Voci della città

Prima assemblea pubblica del movimento NUDM

Ieri sera (06/02/19), presso il circolo culturale “La Tenda” si è tenuta la prima assemblea pubblica del movimento femminista Non Una Di Meno.

L’assemblea cittadina è stata chiamata in preparazione allo sciopero globale dell’8 Marzo che porterà in piazza migliaia di persone in tutte le città europee e del mondo.
Qusta assemblea è stata un’occasione per presentare il movimento “Nudm Modena” e quali sono gli obbiettivi che si pone a livello cittadino. La discussione si è incentrata su tre punti principali: Ddl Pillon, Dl Salvini, vertenza Italpizza e diritto allo sciopero.
Si sono analizzati i testi del disegno di legge Pillon e le conseguenze che avrà sulle donne. L’assemblea si è organizzata per presenziare oggi al consiglio comunale (ore 16.30), poiché verrà proposta una mozione portata dalla Lega contro la legge 194. Si è poi discusso il testo del decreto sicurezza, ricollegandolo alla vertenza ormai nota di Italpizza. Si è posto un importante focus su quelle che sono le ripercussioni nonché le violenze fatte in particolar modo alle lavoratrici scioperanti: le istituzioni di fatto pensavano che la loro triplice natura di donne, lavoratrici e migranti fosse una condizione che le rendeva facilmente sfruttabili.
Inoltre l’assemblea ha invitato alla partecipazione alla giornata del 9 Febbraio a Modena, dove si terrà una manifestazione nazionale lanciata dal SiCobas per rilanciare e riportare all’attenzione le lotte che sono vive nel territorio modenese, dopo una vittoria che ha il gusto di una pizza margherita.
Infine si segnala la seconda assemblea pubblica di NUDM che si terrà ad “OvesLab” il 25 Febbraio ore 18.

7 Febbraio 2019

About Author

admin


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *