“Money first”- Ulixes
Contributi

“Money first”- Ulixes

Riceviamo e pubblichiamo un contributo del collettivo Nomissis.

Se volete contattarci potete scriverci a quest’indirizzo: sqmodena@gmail.com

Qui il loro blog.

Nottetempo, invisibili attivisti di Nomissis, in una delle tante città fantasma, di uno Stato ormai in rovina,  hanno installato l’ultima opera di Ulixes, dal titolo “Money first

Non c’è bisogno di raccontarla o spiegarla, ognuno interpreta l’opera come preferisce.

A noi viene in mente il piede del denaro che è sempre sopra e prima di tutto, comunque e ovunque, anche sopra un misterioso e microscopico virus, a dispetto di morti, miserie, catastrofi ecc.

Ma che succederà nell’incontro di domani 23 Aprile 2020 in Europa e per l’Europa ?

Vedremo il solito delirante film dove associazioni di lucro private che stampano il denaro, ( BCE, FMI, BM ecc. ) continueranno a voler  imporre prestiti a debito dietro interessi , a Stati e Cittadini, già inermi e incapaci di reagire a una pandemia, per ottenere il fallimento e la cessione a questi  “creditori” dell’intero  patrimonio di una Nazione ?

Oppure qualcosa si sta inclinando e spaccando, come si vede nell’opera di Ulixes ?

La misteriosa pandemia ha accelerato quello che stava lentamente accadendo da anni, …..

Aumento di indebitamento pubblico, da rendere cittadini e Stati ancora più alla mercè di creditori privati sotto le sigle di BCE, BM, FMI, FED,

Plurivaccinazione mondiale, obbligatoria con gravi limitazioni o sanzioni a chi si oppone, e prassi farmacologiche di puro profitto,  che abbassando le difese immunitarie,  rendono la popolazione sempre più dipendente da farmaci.

Controllo totale di parola e azione, ( importante il 5G ) con applicazioni cellulari di controllo obbligatorie, per motivi di “salute pbblica” o “sicurezza nazionale”, distanziamento sociale, divieto di aggregazione e protesta, Obbligo di transazioni online, scomparsa del contante, censura, discriminazione, denigrazione, esclusione sociale e ammende per chi non si allinea…

Restiamo a casa che andrà tutto bene ?

23 Aprile 2020

About Author

admin


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *