Black Lives Matters a Carpi
Voci dalla città

Black Lives Matters a Carpi

Venerdì 12 giugno anche a Carpi si è tenuto un flash mob contro il razzismo ed a favore della campagna BlackLivesMatter.
Una composizione mediamente giovane ed eterogenea ha preso parte alle due ore di discorsi tenuti di fronte al municipio. Dopo il minuto di silenzio, durante il quale Piazza dei Martiri era un colorato bouquet di pugni alzati, al microfono si sono susseguiti gli interventi dei due organizzatori Vittorio Rambran e Hassain Abbas Bhatti, del sindaco Bellelli, e poi le voci di chi ha scelto si salire i gradini del municipio e prendere il microfono. Interventi a ruota libera, interrotti solo da scroscianti applausi e manifestazioni di assenso.

Chi ha raccontato la sua esperienza, fatta di discriminazioni quotidiane, di occhiatacce, di mancanze di rispetto solo per il colore della pelle; c’è stato chi ha letto poesie, come quella di Warsan Shire “Nessuno lascia la casa a meno che la casa non sia la bocca di uno squalo”, c’è stato chi ha cantato “Imagine” dei Beatles e lo slogan black lives matter; c’è stato chi ha pronunciato parole di forti nei confronti della società intrinsecamente razzista anche qui in Italia, c’è stato chi ha puntato il dito contro il caporalato e chi contro i decreti sicurezza dell’ex ministro dell’Interno Salvini.

C’è stato chi ha voluto ricordare i nomi di coloro che sono stati uccise/i dal razzismo e dagli abusi in divisa a sfondo razzista negli Stati Uniti ma c’è stato anche chi ha voluto ricordare i nomi dei morti fatti anche in Italia, è stato così che i nomi di Idy Diene e di George Floyd si sono trovati a rimbombare per la soleggiata piazza Martiri.

C’è stato chi però ancora ha ringraziato le forze dell’ordine  per il loro lavoro svolto, come se non sia chiaro ai più che la violenza istituzionale da nord a sud (come testimoniato dai recenti fatti, come l’arresto a Milano di un rider che cercava di tornare a casa o l’ingiustificato fermo di tre attivisti napoletani ) sia perpetuata attraverso la divisa.

16 Giugno 2020

About Author

admin