Sciopero di 8 ore dei dipendenti HERA: 3 operai licenziati
Voci dalla città

Sciopero di 8 ore dei dipendenti HERA: 3 operai licenziati

Sciopero di 8 ore e manifestazione sotto la sede di Hera per i lavoratori della discarica di via Caruso.
Si tratta dello stesso impianto che prese fuoco nel marzo del 2019 e i cui miasmi raggiunsero i quartieri della città più limitrofi.
Non è la prima volta che i lavoratori di questa discarica incrociano le braccia, era già successo nel luglio di due anni fa sempre per problemi legati alle condizioni di lavoro delle ditte appaltatrici per conto di Hera. Quest’anno è il turno della GEA Service S.r.l. che, come denuncia il sindacato, applica un contratto pulizie/multi-servizi quando invece dovrebbe inquadrare i lavoratori in un contratto di Igiene e Ambiente per le mansioni che effettivamente svolgono.

Non solo. Lo sciopero di ieri serviva anche per chiedere il reintegro di ben tre lavoratori lasciati a casa dopo un cambio d’appalto.
Il tutto, denuncia sempre il sindacato SiCobas, in una situazione in cui il lavoro non manca di certo e dove ci sono persone che lavorano 7 giorni su 7 con due sole pause in un intero mese con «paghe da fame, contratto di Pulizie/ multi-servizi al posto di quello Igiene Ambientale, straordinari non pagati, appalti selvaggi, anzianità cancellate».

12 Luglio 2020

About Author

admin